Home / WEBLINK / VIVALDI UN PROGETTO UNICO

VIVALDI UN PROGETTO UNICO

WEBLINK: VIVALDI

Bellissima Italia, tu sei un luogo di grande cultura e di enorme creatività, la tua storia ha donato a noi una lingua unica dove i suoni diventano arte e dove i dialetti sono il nostro specchio di una tradizione millenaria in cui il linguaggio è parte di noi.

Oggi dalla rete vi porto a conoscenza di un progetto unico nel suo genere. Il progetto in questione è stato creato da Roland Bauer e da Dieter Kattenbusch il cui titolo VIVALDI  sta per  VIVaio Acustico delle Lingue e dei Dialetti d’Italia.

Qui di seguito vi riporto la descrizione del loro progetto:

La geografia linguistica romanza vanta una tradizione ultracentenaria. Finora, però, i dati generalmente accessibili si presentavano quasi esclusivamente come materiale cartaceo. Ad esclusione di un certo numero di dischi fonografici (soprattutto per i dialetti italiani), che tuttavia presentano notevoli difetti (in parte scarsa qualità d’incisione, logoramento, ma soprattutto ridotta capienza), non si può parlare finora della presenza di un vero e proprio materiale linguistico accessibile a tutti per l’utilizzo nella ricerca o nell’insegnamento universitario.

Un’eccezione fa l’Atlante linguistico del ladino dolomitico e dei dialetti limitrofi (ALD), pubblicato nel 1998. Oltre a 4 volumi di cartine e 3 volumi di indice, esso fornisce 3 CD-ROM contenenti l’intero materiale acustico delle 21 località centroladine dell’atlante.

L’idea di un atlante linguistico acustico delle regioni d’Italia è nata in seno all’ALD: gli ideatori di VIVALDI sono Roland Bauer, il primo responsabile dell’elaborazione elettronica dei dati dell’ALD a Salisburgo, e Dieter Kattenbusch, realizzatore delle registrazioni per l’ALD nei paesi centroladini tra il 1985/86. La trasformazione del materiale dati in una presentazione informatica interattiva è opera di Carola Köhler, Marcel Lucas Müller e Fabio Tosques.

VIVALDI (= VIVaio Acustico delle Lingue e dei Dialetti d’Italia) si pone i seguenti obiettivi:

  • Raccolta dei dati dialettali attuali in tutte le regioni d’Italia,
  • Uso dei moderni mezzi tecnologici (Internet, DVD) per la presentazione contesto-sensitiva di dati visivi e sonori,
  • Proposte di trascrizione,
    quindi
  • Possibile confronto dei dati attuali con quelli dell’AIS (Atlante linguistico ed etnografico dell’Italia e della Svizzera meridionale) e dell’ALI (Atlante linguistico italiano),
  • Possibile utilizzo nell’insegnamento,
  • A lunga scadenza, documentazione coprente tutto il paesaggio dialettale italiano.

About alberthera

Check Also

the global jukebox

THE GLOBAL JUKEBOX: IL SOGNO DI ALAN LOMAX

The global jukebox è un progetto unico nel suo genere, nato dall’idea di Alan Lomax, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Select your languages