Home / HISTORY / BENJAMIN BRITTEN

BENJAMIN BRITTEN

 

Benjamin Britten nasce il 22 Novembre 1913 in Inghilterra. Figlio di un dentista si appassiona alla musica fin da bambino seguendo lezioni private di pianoforte e in contemporanea frequentando la Royal College of Music. All’età di 21 anni scrive per i BBC Singers il suo primo arrangiamento corale “A boy was a born”. Tra il ’36 e il ’42 Britten si stacca dalla corrente filo-anglofona musicale in quanto la ritiene troppo compiacente, per seguire una linea cosmopolita e decisamente avanguardista. In questo periodo scrive la musica per un documentario “Night mail” dove incontra il tenore Peter Pears con il quale inizia una collaborazione che diventa nel tempo anche una relazione di vita. In questo periodo Britten si trasferisce nel States dove si occupa di scrivere opere per orchestra come per esempio “Sinfonia da Requiem” e numerosi concerti per pianoforte e violino. Nel ’42 Britten ritorna in patria e nel lungo viaggio di trasferimento dagli Stati Uniti in Inghilterra scrive secondo una mia opinione un capolavoro corale dal titolo “A ceremony of carols”. Il 1943 sarà l’anno più importante della sua vita in quanto scrive la sua opera più famosa intitolata “The young person’s guide to the orchestra” realizzata per accompagnare un film educativo prodotto e voluto dal governo britannico. I soli trent’anni di vita Britten riesce ad entrare nell’olimpo dei compositori contemporanei. Nei restanti 30 anni di vita il compositore Benjamin Britten rende omaggio alla musica con numerose composizioni sia corali che per orchestra. Muore nel 1976 a causa di un attacco cardiaco.
Qui di seguito riporto link interessanti riguardo alla sua vita
http://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=3333&biografia=Benjamin+Britten

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2013/08/09/benjamin-britten-un-musicista-chiamato-il-quarto.html

 

About alberthera

Check Also

VOICE CIRCUS-LA VOCE CHE DANZA!

VOICE CIRCUS – “La voce che danza” Per la prima volta in Italia un evento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Select your languages